Piscina comunale di Camastra: si prova con l’affidamento

Piscina comunale di Camastra.

È ferma intenzione degli amministratori camastresi dare in affidamento, prima dell’avvio dell’estate, la piscina comunale che, per anni, è stato uno dei fiori all’occhiello, assieme alla villa comunale, del piccolo comune.

L’obiettivo, appunto, è quello di non lasciare in balia del tempo e dell’incuria uno dei beni che ha fatto la storia del paese e, per questo, sono stati già resi noti i canoni per poterne richiedere l’affidamento. Dal bando di gara, salta subito all’occhio che la priorità sarà data a chi presenterà un progetto che possa coinvolgere il maggior numero di persone che possano essere impiegate.

Entrando più nello specifico, le offerte saranno valutate in base al progetto gestionale presentato, al numero di addetti alle pulizie (un massimo di 5 impiegati), il numero degli addetti al controllo vasca (un massimo di 4 impiegati), il numero degli addetti agli impianti (massimo 2 incaricati), il numero dei segretari amministrativi (per un massimo di 2), il maggior punteggio ricevuto in base alle migliorie estetiche, funzionali, organizzative e gestionali da effettuare.

Proprio su quest’ultimo punto è il comune che, nel bando, ha dato le linee guida, consigliando addobbi floreali, uso gratuito di tavoli, sedie ed ombrelloni, installazione di giochi. Compito della ditta a cui sarà affidata la piscina comunale di Camastra sarà quello di garantire il funzionamento continuativo dell’impianto sportivo per il nuoto libero, promuovere e sostenere attività sportive, sociali e ricreative, che rispondano ai bisogni di tutte le fasce d’età locali e non, per sviluppare lo sport e l’educazione motoria.

Author: AltraNotizia

Invia le tue segnalazioni, pubblicizza i tuoi eventi su altranotizia.it contattandoci all'indirizzo mail altranotiziacontatti@gmail.com

Share This Post On