Naro – Video sorveglianza: il Comune ci riprova

Naro. Rendere la città sicura tramite una rete di videocamere a sorveglianza della città. Il comune di Naro ha deciso di muovere non i primi ma i “secondi passi” per potenziare la sicurezza cittadina. Infatti, nei giorni passati, i membri della giunta Cremona hanno dato l’ok al progetto preliminare di fattibilità tecnica – economica per la realizzazione di un sistema di videosorveglianza sul territorio comunale.

Tutto questo al fine di accedere ai finanziamenti previsti dalla legge del 18 aprile 2017, sulle “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città” che prevedono, appunto, finanziamenti per sostenere gli oneri sopportati dai comuni per l’installazione dei sistemi di videosorveglianza, previsti dell’ambito dei patti per la sicurezza urbana sottoscritti tra i prefetti e i sindaci.

Già nel 2015 a Naro la videosorveglianza era stata avviata

Non parliamo di primi ma di secondi passi perché già a Naro, nel novembre 2015, la videosorveglianza «con un sistema– come si leggeva nel comunicato ufficiale rilasciato dal comune – di ben 26 impianti, collocati nel centro abitato e, in parte, anche in punti nevralgici del territorio extra-urbano» era stata già attivata e presentata per poi finire quasi dimenticata.

Nel 2015, il sopracitato progetto era stato realizzato grazie al programma operativo nazionale di sicurezza per lo sviluppo-obiettivo convergenza 2007 – 2013, che riguardava l’iniziativa finalizzata alla “Sicurezza per lo Sviluppo territoriale”.

Author: AltraNotizia

Invia le tue segnalazioni, pubblicizza i tuoi eventi su altranotizia.it contattandoci all'indirizzo mail altranotiziacontatti@gmail.com

Share This Post On