Naro – Personagg illustri: Piero Barone

Naro – Piero Barone, classe 93’, è il “meno” giovane de Il Volo e con una voce a maggiore impostazione tenorile. Quando non è in tournée, fa ritorno nella sua Naro dove conduce la vita di sempre: si dedica a lunghe passeggiate tra le stradine più strette e pittoresche della piccola città siciliana e in compagnia dei vecchi amici ama gustare una “siculissima” granita o fare quattro chiacchiere al bar di piazza.

Il rilancio di Naro può ripartire da Piero Barone

 Naro è proprio grazie al giovane tenore che ha finalmente conquistato un respiro internazionale, attirando (merito sicuramente di un notevole campionario artistico-culturale) turisti da ogni dove. Questa vera e propria opera di rivalorizzazione partita da Il Volo, l’ha resa ancor più, una delle tappe imperdibili della Sicilia.

Naro è una caratteristica cittadina incastonata nella bellezza paesaggistica dell’agrigentino. Meglio conosciuta come “Perla del Barocco”, la storia di questo piccolo comune (non più di 8.000 abitanti) si staglia tra le vecchia mura del Castello Chiaramontano, fino a riecheggiare nell’impostato e sobrio Duomo Normanno. Piazza Garibaldi, sede della Chiesa di San Francesco (patrimonio dell’UNESCO) con il suo Chiostro e il palazzo appartenente alla famiglia Gaetani, sono stati addirittura set de “La Scomparsa di Patò” (Mortelliti, 2010) film tratto dall’omonimo romanzo di Andrea Camilleri.

Ed è proprio la città di Naro ad aver accolto con una gran festa, Piero Barone, in qualità di vincitore della 65° edizione del Festival della canzone italiana, incoronandolo “Baruneddu” della città. “Baruneddu” e “Principe di Naro” sono gli appellativi che i fan hanno scelto per il loro beniamino.

Vito Francolino

Author: Vito Francolino

Giornalista pubblicista iscritto all'Odg Sicilia. Invia le tue segnalazioni, pubblicizza i tuoi eventi su altranotizia.it contattandoci all'indirizzo mail altranotiziacontatti@gmail.com

Share This Post On