Naro. Il cine teatro Tre Torri inserito nel programma delle opere pubbliche

Naro. “Un teatro per Naro, il paese del barocco siciliano”. È questo il nome del progetto che gli amministratori comunali naresi, durante l’ultima riunione di giunta (era assente l’assessore Francesco Lisinicchia), hanno ufficialmente aggiunto nel programma triennale dei lavori pubblici 2018 – 2020 e nell’elenco annuale riferito all’anno in corso.

Il progetto dal nome accattivante consisterebbe nella messa in pratica ufficiale del sogno non nascosto dell’amministrazione Cremona di ripristinare lo storico cine –teatro “Tre Torri”.

Un’idea abbastanza ambiziosa, anche perché, come si legge nelle carte ufficiali, «il progetto in questione, redatto in forma preliminare dall’Ufficio Tecnico comunale, prevede un importo complessivo di 3 milioni e mezzo di euro (di cui 2 milioni e 400 mila euro per i lavori effettivi, 100 mila euro per gli oneri della sicurezza e 1 milione di euro per le somme a disposizione dell’amministrazione)».

Somme, queste ultime appena citate, che – sempre come apprendiamo dall’ultimo documento uscito fuori dalla giunta municipale – «dovrebbero venir fuori da un finanziamento».

Da ricordare che, solo nel luglio del 2017, il cine-teatro “Tre Torri” è diventato piena proprietà del comune di Naro, con l’obiettivo dichiarato di proseguirne l’uso di cine-teatro.

Da quel giorno, dopo mesi di trattative, il Comune di Naro aveva iniziato, in forma ufficiale, a portare avanti le pratiche per il finanziamento della ristrutturazione, avvalendosi del piano straordinario per la riattivazione delle sale cinematografiche dismesse o della sovvenzione dei contratti di sviluppo o di altre opportunità offerte dai fondi strutturali comunitari.

Author: AltraNotizia

Invia le tue segnalazioni, pubblicizza i tuoi eventi su altranotizia.it contattandoci all'indirizzo mail altranotiziacontatti@gmail.com

Share This Post On