Naro. Ieri, si è tenuto un acceso consiglio comunale. Tanti gli argomenti trattati

Naro. Si è tenuto ieri, nel tardo pomeriggio, presso l’aula consiliare del Palazzo San Francesco, a poco più di un mese di distanza dal precedente, il Consiglio Comunale, convocato in seduta ordinaria dal Presidente del Consiglio Calogero Ferraro. Dopo i primi punti all’ordine del giorno riguardanti l’adesione quale partner del Comune di Naro al gruppo Azione Locale Sicilia Meridionale (approvato anche dalla minoranza del Consiglio, con la consapevolezza di una positività per la cittadinanza) e del riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio, la seduta si è accesa su gli altri punti, quando si è cominciato a parlare di argomenti più volte richiesti e dibattuti dalla minoranza, come la perdita del finanziamento per i lavori alla Riolo Specchi, l’affidamento del Centro Sociale, la situazione Politica in seno all’amministrazione comunale, cimitero comunale, sanatorie edilizie.

Chieste le dimissioni del Vicesindaco

Proprio riguardo la perdita del finanziamento alla scuola Riolo Specchi, ancora una volta, la Minoranza del Consiglio ha deciso di chiedere le dimissioni del Vicensindaco Mirabile, con la risposta del sindaco Cremona che non accettando le accuse lanciate al suo vice, ne ha sottolineato il lavoro svolto «sempre con competenza e abnegazione».

Il Centro Sociale di Sant’Agostino

Un Consiglio che si è poi rinfiammato quando si è deciso di parlare del Centro Sociale Sant’Agostino, ormai in stato di abbandono e su cui, proprio martedì mattina, è stato lanciato il bando per l’affidamento in concessione. Sul bando si è soffermata la Minoranza, puntando l’attenzione sugli eccessivi costi iniziali previsti (oltre al prezzo anche la spesa a carico dei soggetti interessati per l’arredamento della struttura) che «comprometterebbero l’effettivo affidamento del Centro Sociale». Anche su questo punto, la risposta della Maggioranza è stata affidata al Sindaco Cremona che si è detto fiducioso su una conclusione positiva del bando (dettato da linee guida comunitarie), sottolineando anche «la fondamentale importanza di responsabilizzare i futuri affidatari della struttura».

Situazione politica, registro tumori, scuola Sant’Agostino, cimitero, immigrazione

Interessante anche il punto odg, sulla situazione politica in seno all’amministrazione, durante il quale la minoranza si è detta disposta «ad applaudire e sostenere il sindaco qualora, in tempo di rimpasto, vengano ricercate persone capaci».

Si è poi parlato anche della possibilità di istituire un registro dei tumori a Naro, delle problematiche legate alla ss 410 e delle condizioni del cimitero comunale (considerando anche la situazione loculi).

Tra gli altri argomenti anche la situazione del plesso scolastico Sant’Agostino su cui è da pochi giorni è arrivato il via libera per appaltare i lavori che dovrebbero iniziare a gennaio.

Interessante anche lo spunto di un consigliere di minoranza che ha chiesto esplicitamente agli attuali amministratori di attenzionare con maggiore cura la situazione legata alle troppe strutture di accoglienza agli stranieri con chiari riferimenti alle forme di caporalato presenti anche a Naro (con flotte di immigrati, tutte le mattine, a lavorare sui campi).

Si è astenuto su qualsiasi votazione il consigliere di maggioranza Cangemi.

Vito Francolino

Author: Vito Francolino

Giornalista pubblicista iscritto all'Odg Sicilia. Invia le tue segnalazioni, pubblicizza i tuoi eventi su altranotizia.it contattandoci all'indirizzo mail altranotiziacontatti@gmail.com

Share This Post On
468 ad