Naro. Presto la “Casa dell’acqua pubblica”

Naro. Prenderà vita presto, anche a Naro, la proposta avanzata dall’assessore al servizio idrico integrato Franco Lisinicchia che prevede la realizzazione della cosiddetta “Casa dell’acqua pubblica”, ovvero una stazione per l’erogazione di acqua alla spina, proveniente dall’acquedotto comunale, che viene micro-filtrata, purificata dal cloro, refrigerata o gasata.

Infatti, dopo una piccola ricerca di mercato, tramite l’ultima riunione della giunta comunale, è stata identificata e confermata la ditta che, senza costi per il comune amministrato dal sindaco Cremona, si occuperà del servizio.

Lisinicchia: «Risparmio e tutela dell’ambiente anche a Naro»

Per capire meglio la questione, abbiamo deciso di contattare l’assessore al ramo Francesco Lisinicchia che ha portato avanti questo progetto.

franco lisinicchia Naro

«Per le famiglie naresi – ci racconta l’assessore – questo progetto della “Casa dell’acqua pubblica” può significare un buon risparmio per la spesa dedicata all’acquisto delle cassette d’acqua oligominerale, prodotto entrato nelle abitudini quotidiane di gran parte della popolazione. Alla questione risparmio, si deve aggiungere il fattore della tutela ambientale che, in questo caso, non può che assumere un’importanza rilevante. Tale progetto assume anche la valenza di un percorso educativo sotto il profilo ecologico, diffondendo sul proprio territorio la cultura della valorizzazione del patrimonio naturale e delle acque, salvaguardando l’ambiente, in quanto i cittadini potranno riutilizzare i contenitori dell’acqua così da ridurre alla fonte gli imballaggi e diminuire i rifiuti plastici riconducibili alle bottiglie, contribuendo a ridurre prodotti e imballaggi che possono essere riutilizzati o eliminati del tutto ed a limitare l’inquinamento generato dalle attività di produzione e trasporto a negozi e supermercati e di ritiro bottiglie utilizzate».

La prima stazione, a Naro, verrà installata in piazza Crispi

Entrando nel dettaglio del progetto in partenza: a Naro, saranno di sicuro 2 le postazioni (una in piazza Crispi ed una ancora da decidere) da dove i cittadini potranno attingere l’acqua ed il costo, secondo quanto già stabilito, non potrà superare i 7 centesimi al litro.

 

Author: AltraNotizia

Invia le tue segnalazioni, pubblicizza i tuoi eventi su altranotizia.it contattandoci all'indirizzo mail altranotiziacontatti@gmail.com

Share This Post On