Aumento dei costi: gli agricoltori scendono in piazza a Naro, Menfi, Ribera e Sciacca

Naro. Preoccupa e non poco la crisi che attanaglia il comparto dell’agricoltura. In provincia, infatti, le organizzazioni agricole Copagri, Confagricoltura, Uci, Cia, Feder.Agri e vari comitati spontanei hanno deciso nei giorni scorsi di rivolgere un appello ai partiti ed ai movimenti politici delle province di Agrigento, Palermo e Trapani, «per essere parte attiva e propositiva su tutta la problematica del costo della bonifica e dell’acqua per usi irrigui, già deliberati e predisposti dal consorzio di bonifica ex Ag 3».

«Tutta la deputazione – fanno sapere, tramite un comunicato stampa, le organizzazioni del settore agricolo – ha un obbligo politico, sindacale e morale a far valere le ragioni del mondo agricolo contro gli aumenti dei costi, retrodatati, deliberati e, in parte, preventivati dal consorzio di bonifica Agrigento 3, accorpato al Consorzio di Bonifica Sicilia Occidentale».

Emerge, in pratica, un’insostenibilità dei rincari che le stesse organizzazioni hanno già segnalato al Presidente della Regione, al Presidente dell’Assemblea, all’Assessore all’Agricoltura sviluppo rurale e pesca, all’Assessore al Territorio e dell’ambiente, all’Assessore al Bilancio, al Presidente e ai componenti della 3° Commissione Attività Produttive, al Presidente e ai componenti la 2° Commissione Bilancio, ai Capi gruppi politici presenti all’ARS, e per c. al Commissario del Consorzio di Bonifica Sicilia Occidentale e alle amministrazioni dei  comuni del comprensorio dell’ex C. di B. 3 Agrigento.

Anche a Naro, domani mattina, una delegazione di produttori agricoli manifesterà in segno di protesta

Una situazione difficile che non risparmia i produttori agricoli naresi che domani, alle 10 del mattino, si raduneranno in piazza Crispi, per poi recarsi, in delegazione, presso i locali dell’ex consorzio Ag3.

Per l’occasione dunque abbiamo sentito Calogero Licata, responsabile di Confagricoltura Naro.

«Denunciamo – dice Licata – una crisi palese scoppiata in tutta la nostra provincia. L’aumento spropositato dei prezzi dell’acqua per l’uso irriguo del 325% mette in ginocchio l’intero settore. La situazione non è più sostenibile, gli agricoltori dicono basta a questi rincari, incrociano le braccia e con una grande manifestazione congiunta, domani, si protesterà a Sciacca, Ribera, Menfi e a Naro».

Vito Francolino

Author: Vito Francolino

Giornalista pubblicista iscritto all'Odg Sicilia. Invia le tue segnalazioni, pubblicizza i tuoi eventi su altranotizia.it contattandoci all'indirizzo mail altranotiziacontatti@gmail.com

Share This Post On
468 ad